21 aprile 2011

Zhara's Paradise


La tavola di oggi di Zhara's paradise è forse quella che meglio rappresenta la complessità della situazione in Medioriente.
Qualche mese fa abbiamo annunciato il lancio di questo ambizioso progetto di romanzo storico in tempo reale che presto Rizzoli Lizard tradurrà in forma libro.
Scritto da Amir, attivista per i diritti umani, e illustrato da Khalil, un artista abituato a adoperare media diversissimi, Zahra’s Paradise è il titolo di un blog di un cittadino iraniano che racconta della disperata ricerca intrapresa insieme a sua madre, Zahra Alavi, per ritrovare il terzo membro della famiglia, il diciannovenne Mehdi, un manifestante scomparso a Tehran dopo i disordini del giugno 2009.

È loro, dunque, la storia che ci introduce nel ventre della Repubblica Islamica: un intricato labirinto che negli ultimi decenni ha visto scomparire un numero imprecisato di dissidenti. I protagonisti del racconto – che è legittimo definire un roman à clef di storia narrato nel pieno del suo svolgimento – sono frutto di fantasia, per quanto ispirati alle reali caratteristiche di autentici cittadini iraniani; il contesto in cui vivono e gli eventi narrati sono invece reali.

Il blog di Zahra's Paradise, aggiornato quotodianamente in 12 lingue è qui.
Non perdetevelo.
Puoi ricevere una newsletter per ogni aggiornamento del blog, iscriverti ai nostri feed o seguirci più da vicino tramite Facebook.

1 commento:

ketepoz ha detto...

tavola molto bella , stile.